Il Buio
Pierangelo Bertoli

Prima ci fu un lampo e poi l'oscurità
Dall'innocenza alla ricerca dei perché
Nell'ignoranza s'accesero i falò contrabbandando gli dei per verità
Ed il buio fa paura ai marinai se non vedono un porto che verrà
Una strada anche vista dagli oblò o una stella che non li tradirà
Come c'è il giorno c'è l'oscurità che non si cura di te
Non è un nemico è solo immensità, non è dominio di un Re
Cambiano i sogni nel tempo che va, qualcosa ricorderò
Ma il vento soffia e ti porta più in là, cambierò
Prima di partire gonfio di curiosità verso un oriente chiuso dentro agli occhi suoi
Appeso al filo di un mitico Katai
Il viaggiatore è in fondo come noi
Col mistero di sapere e una lanterna di pazzia, col coraggio e la sola verità
Di avanzare, di spingersi più in là come fa la realtà
Come c'è il giorno c'è l'oscurità che non si cura di te
Non è un nemico è solo immensità, non è dominio di un Re
Cambiano i sogni nel tempo che va, qualcosa ricorderò
Ma il vento soffia e ti porta più in là, cambierò.