Segreti
Pierangelo Bertoli

Gli anni son passati come lunghi treni, tanti treni sulla ferrovia
Sulla nostra pelle hanno lasciato segni, grandi segni che non vanno via
E la vita nostra è compromessa, il tuo sguardo è solo una promessa
Noi cresciuti all'ombra di quelle illusioni, di chi è nato qui in periferia
Forse abbiamo avuto molte delusioni ma, però non siamo andati via
Il futuro è sempre una scommessa, la voglia di vivere la stessa
Parlami dei tuoi pensieri come fossi stata mia
Parlami dei tuoi segreti dietro ai vetri della tua malinconia
Di quei giorni persi e quelle situazioni provo ancora forte nostalgia
E se penso a te ritrovo le canzoni ululate in coro in birreria
Il passato sembra sempre nato adesso, io vorrei scordarti ma non posso
In quelle giornate colme di emozioni dove bimbo andavo ad esplorare
Non sono arrivato mai al tuo confine per poterlo infine scavalcare
Io scagliavo a forza le mie frecce, si perdevan dentro le tue trecce
Parlami dei tuoi pensieri come fossi stata mia
Parlami dei tuoi segreti dietro ai vetri della tua malinconia
Un silenzio fatto di tante parole ad un tratto è sceso sopra le rovine
Ti si è sciolto il cuore come neve al sole, spalancando al giorno il tuo confine
Il passato sembra come nato adesso, vorrei tanto darti un bacio
Posso?
Mi hai mostrato i tuoi pensieri, sogno della vita mia
Mi hai svelato i tuoi segreti dietro ai vetri come nella fantasia
Parlami dei tuoi pensieri, della tua malinconia
Parlami dei tuoi segreti dietro ai vetri chiusi della fantasia.