Susanna
Pierangelo Bertoli

Susanna è stanca non ha più voglia di compagnia
resta in silenzio e guarda un'ape che vola via
da fuori dal balcone un giorno se ne va
e lascia un po' più smorta la città
La cena è pronta e tra un momento dovrà mangiare
sedersi attenta e farsi forza per conversare
dal fondo delle scale rimbalza lento il coro
di gente che ritorna dal lavoro
Adesso pensa che tu presto tornerai
e crede quasi di sentirsi accanto a te
e affonda giù nei sogni suoi
inventa un tempo dove tu ti fermerai
e che non ti ha cantato mai mai
Susanna è sola e la sua stanza è una prigione
fissa una foto e poi sorride senza ragione
un passo lì vicino il mondo è alla TV
ma dentro questo mondo manchi tu
Le stelle in festa la notte è calda non passa più
un vento pigro porta un odore di gioventù
e tu che sei l'amore e tu dive sarai
e tu che sei lontano e non lo sai
Inventa un tempo dove tu ti fermerai
ti dice versi che a composto insieme a te
e che non ti ha cantato mai mai